Ecco la ricetta facile e veloce del tofu fatto in casa 

Il tofu fatto in casa è una vera emozione. Hai presente quando sei bambino e finalmente togli le rotelle alla bicicletta e impari a pedalare da solo? Ti senti felice, è una questione di equilibrio e quando riesci in questa grande impresa ti senti emozionato. La stessa sensazione mi ha pervaso nel momento in cui ho provato a fare il tofu in casa, partendo dalla materia prima, la soia. In altre parole: tofu che emozione!

In questo articolo vi svelerò i trucchi per preparare il tofu in casa in modo facile e veloce.

Ho deciso di condividere con voi la ricetta del tofu fatto in casa per tre motivi:

  1. Il tofu fatto in casa è sicuramente più buono e gustoso di quello confezionato, preparato con le nostre mani acquista sicuramente un’energia positiva trasmessa dall’ amore di fare le cose per noi stessi e le persone che ci stanno accanto.
  2. Il tofu fatto in casa è più economico, si possono trovare delle Marche a buon mercato ma il rapporto qualità prezzo non è poi così soddisfacente.
  3. Il tofu fatto in casa, come del resto tutto quello che prepariamo da soli conoscendo gli ingredienti che utilizziamo, è un segno di consapevolezza di chi ha capito che alimentarsi in modo più sano significa evitare il più possibile l’assunzione di alimenti già pronti, pieni di conservanti e insaporitori.

Ovviamente non tutto si può fare da soli e in casa, soprattutto perché viviamo in un mondo in cui il tempo a disposizione è davvero poco. Con un po’ di organizzazione e amore per sé stessi però possiamo iniziare a fare qualcosa. Ad esempio il tofu fatto in casa si può preparare il sabato o la domenica, (tempo di preparazione 20 min. e 1 ora tempo di riposo del tofu) e disporlo in dei barattoli di vetro pieni di acqua, conservati in frigorifero per tutta la settimana.

Il tofu fatto in casa e il cibo dell’anima: curiosità  

Vi avevo promesso che avremmo approfondito il collegamento tra cibo, elementi della natura e sistema energetico dei corpi sottili. Bene, il nostro senso di sopravvivenza e tutto ciò che è legato ad esso, come l’alimentarsi è governato dal primo chakra che in sanscrito prende il nome di MULADHARA.

MULA significa radice, base, fondamenta e ADHARA significa supporto, radicamento, presa. Il suo elemento è la TERRA.

Il nostro rapporto con il cibo è quindi molto legato a questo CHAKRA. Alimentandoci in modo sano, assumendo i frutti della TERRA con equilibrio, senza strafare e senza privazioni, daremo al nostro corpo la forza necessaria per vivere una vita in equilibrio.

Gli alimenti che più sono legati all’Elemento TERRA sono le proteine. Per questa ragione ho scelto un alimento altamente proteico e frutto della TERRA non di origine animale, la soia, da cui prepareremo il TOFU.

Nei prossimi articoli vedremo delle ricette per preparare il tofu, ricette facili e molto gustose.

Come preparare il tofu fatto in casa in 6 facili passaggi

Ingredienti: (per circa 400 gr di tofu)

  • 500 gr di soia gialla biologica
  • 4,5 lt di acqua
  • 2 limoni (oppure un cucchiaio di nigari)
  • Pentola capiente (oppure potete utilizzarne 2)
  1. tofu fatto in casa soiaAmmollo

La sera precedente alla preparazione lavare bene la soia e metterla in un recipiente con l’acqua in ammollo.

  1. Frullo

La mattina successiva la soia avrà raddoppiato di volume, sciacquarla nuovamente e frullarla con l’acqua, utilizzando un mini-pimer. Versarla in una pentola e portarla ad ebollizione, cuocere per c.a. 5/10 minuti.

  1. Filtro

Filtrare con un colino a maglia stretta o con l’aiuto di un panno di cotone. Otterremo il latte di soia e l’okara (la polpa, che ci servirà in altre preparazioni quali: polpette, lievitati, cracker, cotolette etc.)

  1. tofu fatto in casa Caglio

Mettiamo il latte sul fuoco, quando bolle, spegniamo la fiamma e aggiungiamo il succo dei limoni (no semi mi raccomando) oppure il nigari (caglio vegetale) misceliamo con un cucchiaio di legno. Lasciamo riposare coperto con un panno per 15/20 min.

Vedrete che il siero avrà un colore giallo chiaro.

  1. Scolo

Scola il tofu filtrandolo con un colino foderato da una garza o panno. Lasciandolo nel panno pressarlo delicatamente per un paio di minuti per permettere al liquido in eccesso di uscire (non pressarlo troppo altrimenti risulterà troppo secco), poi come ho fatto io puoi disporlo in uno stampo da plum-cake foderato con un altro panno. Se invece hai uno stampo da tofu scolalo direttamente lì dentro.tofu fatto in casa finale

  1. Raffreddo

Lasciamolo raffreddare per circa un’ora, io ho appoggiato un libro sopra per pressarlo. Trascorso questo tempo mettiamolo in acqua fredda 10 minuti, tagliamolo e disponiamolo in barattoli sott’acqua in frigorifero. Conservazione 7 giorni.

 

Buon Appe!