risotto pink Pink is Punk • Risotto alla barbabietola con zola e gherigli di noci •

Ingredienti per due persone:

– 5 pugni di riso carnaroli
– burro
– 1 scalogno
-2 barbabietole precotte
– 1 bicchiere di vino profumato
– gorgonzola cremoso
– 3/4 noci
– Parmigiano q.b
– 2 carote
– 1 cipolla d’orata
– 3 coste sedano
– sale grosso q.b

Il primo piatto che amo più cucinare è senza ombra di dubbio il risotto, poichè imparando a fare bene un’ unica base è poi possibile creare piatti creativi e sfiziosi per il palato e per gli occhi.

Per un buon risotto sono 3 i passaggi fondamentali: il brodo, la tostatura e la mantecatura.

Prendetevi del tempo per preparare il brodo fatto casa, piuttosto fatene tanto in un giorno solo e poi congelatelo, ma non utilizzate i dadi o i brodi pronti in quanto lascerenno sempre un retrogusto artefatto al vostro risotto.

In una pentola capiente versate acqua fredda, le verdure mondate e un pugno di sale grosso, fate cuocere il brodo con il coperchio per almeno un paio d’ore, poi filtratelo con un colino e tenetelo ancora sul fuoco in un pentolino.

Per il risotto è consigliabile usare una pirofila larga e alta circa una spanna.

Pulite e mondate lo scalogno, dopodichè tagliatelo a cubetti piccolissimi, ponetelo in pentola a fuoco vivo con una bella noce di burro (non l’ho mai pesato, ma io sono una che abbonda, direi circa 50g).

Quando il burro inizia a sciogliersi versate il riso e girate con un cucchiaio di legno. Questa operazione io la faccio durare circa 8 minuti ed è importante continuare a mescolare il riso per non fare bruciare la cipolla. Una leggera doratura è ció che si deve ottenere dopodichè sfumate con il vino e quando questo sarà evaporato aggiungete una bella grattata di pepe e il sale, abbassate la fiamma e coprite con parte del brodo.

In fase di cottura il riso deve sobbollire e non va toccato, giratelo appena quando il brodo inizia ad asciugarsi e prima di versare nuovo brodo, se si dovesse attaccare un pochino non grattate la pentola!

Mentre il riso cuoce, continuate con le altre preparazioni: frullate o centrifugate la barbabietola e ricavatene un bel succo, pulite le noci, tritatele e tostatele in un pentolino con pochissimo burro poi tenetele al caldo.

Quando il risotto è quasi pronto versatevi il succo della barbabietola, andate ad occhio in base alla gradazione di fucsia desiderata! Miraccomando assaggiate, la barbabietola é molto dolce e potrebbe rendersi necessario aggiungere ancora sale.

Per me il risotto perfetto è un po’ al dente e all’onda quindi non faccio mai asciugare troppo il brodo e assaggio di continuo, quando lo ritengo pronto e con ancora un po’ di liquido da asciugare, lo spengo.

A questo punto versate nel risotto una noce di burro, un pezzo di gorgonzola e il parmigiano. Fate riposare con il coperchio per un minuto in modo che gli amidi vengano rilasciati dal riso. Mantecate, mescolando delicatamente il risotto fino a che non diventerà cremoso. Impiattate ponendovi sopra un pezzetto di gorgonzola, i gherigli di noce caldi e una bella macinata di pepe.

Buon appetito!