gesto-a-milanoGESTO

Via Giuseppe Sirtori, 15, 20129 Milano

393 954 0021

Quando sono venuta a conoscenza dell’apertura di GESTO a Milano ho letteramente fatto i salti di gioia, e ora, vi spiego il perchè.

Mesi fa, durante uno dei miei week end revival a Firenze (città dove ho vissuto per 4 anni e che sento ancora molto mia) su suggerimento di un’amica, provai GESTO, ne rimasi a dir poco affascinata e una delle cose che pensai è: “a Milano manca un locale così”, e dopo appena sei mesi, ecco Gesto a Milano!

Inaugurato ad Aprile con la terza sede di quella che scopro essere una catena, Gesto: fai il tuo (il primo, appunto a Firenze, il secondo a Perugia), GESTO si propone con lo stesso stile del fratello fiorentino: un locale davvero ben studiato, alternativo quanto basta (posate in legno, giardino verticale, mattoni a vista) con una cucina fresca e curata, in una zona tattica.

GESTO rompe il clichè delle pareti scrostate unite alle tapas gourmet che farebbe pensare all’ennesima apertura in stile milanese; troviamo invece dell’ottimo cibo (adatto sia ad un veloce aperitivo che ad una cena più elaborata) servito in un modo divertente e, soprattutto, a prezzi bassi.

Le tapas costano tra i 3 e i 5 euro e sono tutt’altro che delle mini porzioni, in carta ne troviamo per ogni declinazione di gusto: vegetariane, di pesce o di carne.

Tra gli assaggi che più mi hanno colpito spiccano le crocchette di baccalà impanate con cornflakes e i falafel di fagioli neri con salsa di pachino e cumino, ottimo anche il mini burger servito con chips di patate dolci.

Le tapas di pesce sono sia calde che crude proposte con interessanti marinature.

Un’attenzione particolare la meritano i dolci, creativi nel gusto e nella presentazione, io ho assaggiato la meringata con mango e cocco e le mini-bombe con crema allo zenzero servita in una “ancora più mini” sac à poche per poter personalizzare il grado di farcitura!

Tema portante del locale sono le lavagnette, usate dai commensali per ordinare e dalla cucina per servirvi le tapas!

GESTO è il locale che mancava nella mia Milano, sono quindi d’obbligo un “in bocca al lupo” e il suggerimento di rimanere sempre così: diversi ed autentici!

Salva